Dov’è Casa, il Richiamo della Natura

Sin dall’alba dei tempi, l’uomo ha sempre ricercato nella natura la sua essenza. Ogni elemento naturale con le sue caratteristiche uniche plasma la realtà circostante e consente alla vita di prosperare. Oggigiorno, seppure in una civiltà più avanzata e urbanizzata, il richiamo della natura è forte e ci consente di percepire quelle antiche connessioni che da sempre ci legano ad essa.

Autore: Raianaraya Nature Experience

Ognuno di noi, dall’istante in cui muove i primi passi in questa vita, senza esserne consapevole, inizia ad affondare delle radici profonde nella terra in cui è nato così come nella natura che lo circonda. Da quel momento, l’elaborazione della realtà circostante avviene attraverso il filtro di quelle tradizioni e quelle visioni autoctone.  Questo può essere un luogo o semplicemente un qualcosa a cui sa di appartenere e dove eventualmente può ritornare.

La vita è un concentrato di esperienze e attimi che si susseguono senza una regola precisa. In alcuni momenti siamo leggeri e in grado di muoverci sul nostro percorso liberamente, mentre in altri, attraversiamo fasi non così positive e avere dei punti di riferimento può migliorare il nostro equilibrio psicofisico.

Quali sono le nostre radici?

L’uomo è legato a molti aspetti della vita di cui spesso non ne è pienamente consapevole. In realtà, dal principio, instauriamo connessioni profonde con l’ambiente circostante e con tutto ciò che ci appare sicuro e rassicurante. Potremo azzardare con l’ipotizzare quali possano essere le nostre radici, tuttavia, potremmo incorrere nell’errore di presumere di conoscere pienamente noi stessi e ciò che ci circonda.

Non avremo tutte le facoltà per comprendere appieno la realtà a cui siamo legati, ma siamo di sicuro in grado di percepire quelle sensazioni pure e di pace che si annidano nella parte più profonda di noi stessi.

Ad esempio, quante volte entriamo in quello stato di pace assoluta stando in un luogo preciso o semplicemente trascorrendo del tempo con una persona a noi molto cara? Oppure, vi siete mai chiesti qual è quel luogo o quella realtà in cui vi sentite davvero a casa? Ecco, queste sono delle percezioni interiori che si esprimono da sé, senza alcun bisogno di doverle approfondire.

Irpinia, Mirabella Eclano, avellino, nella natura, dov'è casa, escursione, trekking

Gli antichi legami con madre natura

Fin dall’antichità, molte civiltà hanno sentito il bisogno di raffigurare la natura come un’entità divina a sé stante, madre assoluta di quell’ambiente così vario e ricco. I Celti, ad esempio, veneravano la natura come una fonte di energia illimitata in grado di controllare e scandire tutta la realtà.

Druidi e sciamani dedicavano la loro vita all’arte della conoscenza naturale da cui apprendevano ogni insegnamento per il loro percorso spirituale, ma non solo. Infatti, la cultura celtica basava ogni aspetto della sua tradizione nelle qualità e caratteristiche degli elementi naturali come alberi, costellazioni, minerali, piante e fiori.

Generalmente conosciuta come madre natura, quest’entità rappresenta l’essenza pura del creato praticamente in ogni civiltà mai esistita fino ad oggi. Ogni fenomeno o elemento naturale ha una sua caratteristica intrinseca che in passato non poteva essere spiegata se non attraverso un ente supremo capace di creare e plasmare la realtà secondo le sue regole e necessità.

Gli Etruschi consideravano la natura come l’espressione della volontà divina. Fuoco, montagne, boschi e fiumi rappresentavano una vera e propria connessione con la dimensione ultraterrena. Per questa ragione, consideravano sacro ogni elemento della natura perché connessione diretta con il mondo degli dei.

fiore, mirabella eclano, avellino, nature experience, escursione, trekking

Il mito pelasgico della creazione

Celti, Etruschi, Egiziani e Romani, tutte le antiche civiltà sentivano di appartenere alla maestosa natura così come gli antichi pelasgi. Con il termine pelasgico si vuole identificare tutta quella popolazione della Grecia classica arcaica e tutte quelle popolazioni elleniche che si svilupparono intorno all’Egeo.

Per dimostrare l’importanza della natura nei secoli, si può citare il mito pelasgico della creazione. Al principio, Eurinome, dea di tutte le cose, emerse dal Caos e, non avendo un appiglio o un suolo su cui poggiarsi, separò il cielo dal mare e danzando creò le onde. Danzando, la magnifica dea si diresse verso Sud, ma muovendosi si rese conto che alle sue spalle si era formato un vento. Curiosa per ciò che era accaduto, afferrò questo Vento del Nord e con un tocco delle sue mani lo trasformò nel grande serpente Ofione.

La dea Eurinome continuava a danzare per sconfiggere il freddo con un ritmo sempre più furibondo. Al ché, Ofione, acceso dal desiderio, avvolse la dea nelle sue spire creando un vortice di passione. A questo punto, la dea si trasformò in una colomba e volando sul mare, una volta trascorso il tempo necessario, depose l’Uovo Universale.

Quando l’uovo si schiuse, da esso nacquero tutte le cose esistenti, ossia figlie di Eurinome: la terra, le montagne, i fiumi, gli alberi, le creature viventi, i pianeti, il sole, la luna e le stelle. Eurinome e Ofione si stabilirono sul Monte Olimpo, ma dopo un po’ di tempo, la dea Eurinome, irritata dal continuo vantarsi di Ofione che sosteneva di essere il creatore di tutto, colpì Ofione e lo recluse nei sotterranei. Infine, la divinità del tutto creò le sette planetarie: Sole, Luna, Marte, Mercurio, Giove, Venere e Saturno; e a capo di ciascun astro furono posti un Titano e una Titanessa.

natura, escursione, trekking, radici, dov'è casa, il richiamo della natura

Il richiamo della natura

La Natura è una costante nella vita dell’uomo e ne caratterizza ogni aspetto della quotidianità. Infatti, nonostante la forte industrializzazione e il continuo espandersi delle aree urbane, è evidente come sempre più persone cerchino di recarsi il più spesso possibile lontano da esse.

Molti durante il tempo libero ne approfittano per una fuga dalla città per godere delle meraviglie naturalistiche presenti nei dintorni. Un’escursione in montagna, una gita sulle rive di un lago, una passeggiata in campagna, un giro in bici tra le colline o semplicemente una boccata d’aria in un parco naturalistico, queste sono solo alcune delle svariate possibilità che madre natura può offrire.

In fin dei conti, noi siamo costituiti della stessa materia di cui è fatto tutto ciò che ci circonda. Noi siamo parte integrante di questo meraviglioso creato. Ogni singola molecola è strettamente interconnessa e interagisce con le altre nell’ambiente in cui si trova seguendo regole universali. Noi partecipiamo attivamente a questa danza atomica senza neanche accorgercene e inconsciamente subiamo quell’influsso positivo che ci richiama verso la nostra vera casa, ossia la natura stessa.

Dov’è casa?

Nella Natura

Se sei anche tu un amante della natura, fai un tour nelle nostre attività!
Raianaraya Nature Experience

Siamo fatti della stessa materia di cui sono fatte le stelle

Margherita Hack

2 pensieri riguardo “Dov’è Casa, il Richiamo della Natura

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...