Escursione Sëlva di Val Gardena nelle Dolomiti della Vallunga

escursione sëlva di val gardena vallunga langental in Alto Adige inverno neve bianco sci da fondo gruppo del Cir

La Vallunga o Langental è una valle dell’Alto Adige sita in Val Gardena. Adagiata nel Parco Naturale Puez-Odle, questa vanta trekking e sentieri praticabili tutto l’anno. L’escursione da Sëlva di Val Gardena è facile e offre uno scenario mozzafiato tra le pareti dello Stevia e il gruppo del Cir. Ecco la via invernale da Sëlva.

Autore: Raianaraya Nature Experience

La Vallunga, anche nota come Langental in ladino, è una valle del Sud Tirolo in Alto Adige. Circondata dal monte Stevia e dal maestoso massiccio del Cir, la vallata costeggia le imponenti cime delle Dolomiti nel Parco Naturale Puez-Odle. Qui sentieri, trekking, trail e piste per sci da fondo sono ovunque e consentono di esplorare l’area in ogni momento dell’anno. Questa escursione da Sëlva di Val Gardena conduce tra candide sponde in un regno dominato da ghiaccio e da neve. Infatti è una via invernale magica che può superare qualsiasi aspettativa.

Tra le coste innevate delle Dolomiti Puez Odle, la Langental offre scenari incantati grazie ad una facile escursione. Sëlva di Val Gardena, anche nota come Wolkenstein, è il punto di partenza da cui hanno origine numerosi sentieri. Questo in particolare è il percorso segnato con il 14 che accede alla valle attraverso il parcheggio Vallunga, Sëlva di Val Gardena nei pressi della baita la Ciajota.

Tappe del sentiero:

  • Sëlva di Val Gardena
  • Parcheggio Vallunga
  • Baita la Ciajota
  • Chiesa di San Silvestro
  • Stambecco
  • Imbocco Pra da ri
  • Rifugio Puez (solo nei mesi estivi)

Ecco uno dei trekking in Val Gardena che regala sprazzi di paesaggi tra i più affascinanti del Sud Tirolo.

escursione selva di val gardena, vallunga langental sentiero 14 invernale fino a pra di ra, parco naturale puez-odle, dolomiti, alpi

Chiesa di San Silvestro

L’escursione da Sëlva di Val Gardena in inverno è un’esperienza sensoriale tutta da vivere. Poi, se nel mezzo di una bufera di neve, l’avventura acquista ancora maggior fascino. Ed è ciò che è accaduto a noi. Infatti, in un contesto mistico dove domina il silenzio, solo il fruscio del vento accompagnava il nostro passo e il placido scendere della neve. Dinanzi a noi il regno dei ghiacci, simile a un paesaggio polare, ma con l’eccezionale presenza delle Dolomiti, UNESCO World Heritage.

Intraprendere il sentiero 14 nella Vallunga è come sognare ad occhi aperti. Tutto tace e il bianco niveo sovrasta qualsiasi altra tonalità. Un passo alla volta ed è come se il Parco Naturale Puez-Odle cercasse di comunicarci qualcosa. Forse, chissà, in quel percorrere la valle vuol insegnare a lasciar andare e a diventare un tutt’uno con esso. Quasi come a confermare ciò, ecco spuntare la chiesa di San Silvestro. Adagiata tra la neve e lontana da qualsiasi distrazione, la sua posizione sembra ricordare come permane forte il richiamo verso la natura.

La chiesa di San Silvestro è un modesto edificio non più grande di una cappella. Al suo interno affreschi ricoprono le pareti con raffigurazioni sacre risalenti al XVIII secolo d.C. Ma ad oggi, sopravvivono solo delle parti che presentano sezioni ancora integre. Eretta in onore del Santo protettore del bestiame, questa chiesetta è il primo e ultimo contatto artificiale in questa escursione a Sëlva di Val Gardena nella Vallunga.

escursione selva val gardena chiesa san silvestro affreschi monte stevia

Il monte Stevia, il Cir e il Lech de Ciampedel

I pendii scoscesi, le guglie frastagliate e le cime innevate dominano sulla Vallunga di Sëlva. Il sentiero 14 procede adagio tra le Dolomiti del Parco Naturale Puez Odle e crea uno tra gli scenari più affascinanti di tutta la Val Gardena. Il monte Stevia e il suo versante destro con il massiccio del Cir e i suoi picchi alieni coronano un dipinto naturale. Nel vagare nella Langental ogni barriera viene rimossa e tutto ritorna ai suoi primordi.

Qui uno stambecco, simbolo della valle, ricorda ai viandanti chi dimora incontrastato nella Vallunga di Sëlva di Val Gardena. Fiero e indomabile, l’animale può godere della sua libertà grazie ad una fitta rete di aree protette. D’altronde, quale luogo migliore delle Alpi dolomitiche?

Ecco infine che la neve impervia sempre più. Ma il meteo non sembra condizionare né noi né il sentiero che continua delineando delle S dolci nel manto nevoso. Più avanti, dopo circa un’ora di cammino, ecco scorgere l’inizio del Pra da ri. Qui sorge in alcuni periodi dell’anno un lago stagionale molto misterioso, il Lech de Ciampedel. Questo specchio d’acqua ha un che di esoterico poiché appare solo per poche settimane all’anno. La sua presenza è un vero enigma e pochi possono davvero affermare di averlo incontrarlo lungo il loro cammino.

Escursione selva val gardena vallunga langental gruppo montuoso del Cir parco naturale puez-odle

Vallunga a Sëlva di Val Gardena

Giunti nella zona dei pascoli, in inverno del tutto ricoperti di neve, le indicazioni conducono verso il bosco per raggiungere il Rifugio Puez sull’ omonima Alpe. Da questo punto in poi è pericoloso procedere in inverno. Questo perché ghiaccio e neve possono seriamente compromettere il sentiero. Inoltre, bisogna affrontare dei tratti in pendenza pericolosi e assolutamente sconsigliati. Per questa ragione, è preferibile continuare l’esplorazione nella Vallunga Langental, in pianura e su sentiero ben segnalato fino alla fine.

Vallunga, Langental, Dolomiti, parco naturale Puez-Odle, sentiero 14, escursione selva di val gardena

L’avventura nella Vallunga di Sëlva, nella splendida Val Gardena, termina affrontando il percorso a ritroso. Al ritorno è per lo più in discesa ed è quindi più veloce e facile. Ripercorrere il sentiero sembra essere un’altra esperienza, nuova e differente.

Ma la realtà è un’altra, qui si narra che il paesaggio sia stregato e che ad ogni passo possa catturare la mente di chi lo ammira. Ed è forse per questo che arrivati di nuovo alla chiesa di San Silvestro e poi al parcheggio Vallunga, tutto sembrava essere mutato ancora. Infine, per concludere questa incredibile escursione nella neve non vi era maniera migliore che gustando un caldo ed energetico bombardino, un liquore a base di brandy tipico delle Alpi.

Questa è solo una delle tante escursioni che abbiamo intrapreso in Trentino Alto Adige, vieni a scoprirle con noi!
Raianaraya Nature Experience

4 pensieri riguardo “Escursione Sëlva di Val Gardena nelle Dolomiti della Vallunga

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...