Il Sentiero del Brenta, un percorso nel bel mezzo della Natura

Sentiero del Brenta, Bassano del Grappa

A pochi passi dal Ponte degli Alpini di Bassano del Grappa, ha origine un emozionante sentiero naturalistico immerso nel silenzio e nella pace più assoluta: Il Sentiero del Brenta. Un percorso affascinante che costeggia la riva del Brenta fino al rustico paesino di Valstagna.

Autore: Raianaraya Nature Experience

In Italia sono molte le località naturalistiche o i parchi nazionali in cui poter apprezzare appieno i capolavori di madre natura. Con la presenza delle maestose Alpi, degli Appennini e con una varietà paesaggistica unica, lo stivale riesce a soddisfare le esigenze di chiunque. Infatti, nella provincia di Vicenza, a pochi passi dal centro storico di Bassano del Grappa, nasce un sentiero naturalistico ammaliante che aliena, nel senso positivo della parola, il viandante o il ciclista che lo percorre: Il Sentiero del Brenta.

Questo itinerario è piuttosto semplice e si addentra nella vegetazione allontanandosi dal rumore e il vociare della città. Infatti, è una valida alternativa per chi come noi, in una giornata libera da impegni lavorativi, vuole discostarsi totalmente dalla quotidianità e respirare l’aria fresca e frizzante primaverile. In questi luoghi chiunque può assaporare l’ebrezza di essere circondato da quegli alberi così rigogliosi che proprio in questo periodo sfoggiano armoniosi adornamenti di un verde vivace e ipnotizzante.

Sentiero del Brenta, Bassano del Grappa

Bassano del Grappa, tra storia e natura

Il Sentiero del Brenta ha origine nei pressi di una città storica meravigliosa situata nel cuore del Veneto. Rinomata per i suoi distillati come il Poli e il Nardini, e per i suoi prodotti tipici locali, Bassano del Grappa è una località suggestiva e molto animata dove storia, natura e divertimento coesistono pacificamente. Dal primo instante in cui abbiamo messo piede nella città, io e la mia compagna abbiamo percepito quella magnifica sensazione di tranquillità e di serenità tra gli abitanti. Infatti, è una delle mete che più amiamo dove cerchiamo di recarci ogni volta che è possibile.

Circa una settimana fa, finalmente, siamo riusciti a ritagliare un po’ del nostro tempo per percorrere un tratto del suggestivo Sentiero del Brenta. Dalla stazione ferroviaria di Venezia Mestre, abbiamo preso il treno regionale per Bassano del Grappa e in poco più di un’ora siamo giunti nella ridente cittadina. Per quanto mi riguarda, questa città circondata dalle montagne ed immersa completamente nel verde mi ha sempre affascinato molto provocando in me sempre un mix di sensazioni positive.

Il Sentiero del Brenta

Attraversato il finalmente ristrutturato e inaugurato Ponte degli Alpini, abbiamo optato per il sentiero sulla sponda Ovest del Brenta. I primi duecento metri abbiamo costeggiato il fiume su strada asfaltata. Poco dopo, inizia il vero e proprio Sentiero del Brenta. In quella direzione, seguendo il corso d’acqua verso Nord, ci siamo addentrati nella vegetazione lasciandoci completamente avvolgere da quell’atmosfera di pace.

Essendo una domenica mattina, il via vai di famiglie e sportivi era frenetico, ma pur sempre mantenendo il dovuto ordine e rispetto per quel luogo di quiete e serenità. Il sole, seppur leggermente coperto, di tanto in tanto riusciva a fare capolino nello sfrenato susseguirsi delle nuvole verso l’orizzonte. Nel frattempo, io ed Eva eravamo al settimo cielo per l’avventura che avevamo appena intrapreso.

Sentiero del Brenta, escursione, Bassano del Grappa

Direzione Solagna

Passeggiando su un terreno che variava dallo sterrato a tratti in cemento, abbiamo cercato piccoli segni o viuzze nella vegetazione per poterci addentrare ancor di più nella boscaglia. Ad un certo punto, prima di raggiungere il paesino di Campese, ci siamo infilati tra gli alberi e gli arbusti fino a raggiungere un emissario del Brenta. Un piccolo ponticello, lo scrosciare dell’acqua, il Monte Grappa sullo sfondo e la vista del fiume che scendeva solenne verso valle erano uno spettacolo della natura.

Siamo rimasti lì per qualche minuto ad osservare quello scenario meraviglioso, dopodiché, abbiamo ripreso la strada fino a raggiungere la diga e lo stretto ponte che attraversa il fiume Brenta. Un attraversamento pedonale di metallo che offre una panoramica mozzafiato sul corso d’acqua e le montagne circostanti. Abbiamo immortalato qualche instante prima di lasciarlo scorrere alle nostre spalle e, dopo una piccola serpentina nei pressi della diga, siamo giunti al termine di questo primo tratto.

sentiero del brenta, escursione, natura

Il Ritorno sulla Sponda opposta

Attraversata la diga, a causa dell’assenza di una segnaletica, abbiamo perso la via finendo su una strada asfaltata anche piuttosto trafficata. Ad ogni modo, camminando senza perdere le tracce del fiume, abbiamo ritrovato il cartello che indicava “Sentiero del Brenta”. Da quel momento, dopo un breve tratto su una piccola via di campagna, finalmente abbiamo rimboccato il nostro sentiero. Era circa un’ora e mezza che camminavamo, ma avevamo ancora la stessa voglia di esplorare. Inoltre, l’aria fresca e il tempo favorevole permettevano di godere appieno della facile escursione sulla riva.

Ritornando verso Sud, questa volta costeggiando il Brenta sulla riva opposta, abbiamo passeggiato in totale tranquillità. Dopo un paio di chilometri, prima che si riuscisse a vedere il Ponte Vecchio, ho chiesto alla mia compagna di sedere su delle rocce per rilassarci un po’. Caso volle che mentre eravamo in contemplazione della natura, una piccola sagoma sfilò dietro una roccia. Inizialmente, pensando potesse essere stata una foglia o qualcosa di poca importanza, non gli diedi molta retta. Successivamente, notai che anche Eva era rimasta interdetta dalla faccenda. Al che, guardandoci negli occhi, intuimmo che ci fosse davvero qualcosa lì dietro. Non dovemmo aspettare molto prima che una piccola donnola si affacciasse tra le rocce e con il piccolo musetto ci salutasse prima di riprendere la sua marcia verso la sua tana.

Dopo questa inaspettata visita, abbiamo ripreso la nostra strada attraverso il suggestivo sentiero del Brenta. Infine, abbiamo raggiunto nuovamente Bassano del Grappa dove abbiamo preferito pranzare in uno dei tanti locali del centro storico. Purtroppo, a causa di un errore, non abbiamo potuto affrontare l’intero percorso naturalistico, ma nei prossimi tempi saremo di nuovo lì per portare a termine l’obiettivo cominciato.
Raianaraya Nature Experience

2 pensieri riguardo “Il Sentiero del Brenta, un percorso nel bel mezzo della Natura

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...